Il diritto reale di abitazione riservato al coniuge superstite non può comprendere due (o più) residenze alternative