Acclarata la responsabilità per omessa vigilanza dell’insegnante dell’alunna, colpevole nella circostanza di aver consentito alla ragazza di allontanarsi in autonomia dalla classe nonostante fosse palese il suo stato di malessere. Condanna anche per il Ministero dell’Istruzione a risarcire a quest’ultima i danni tutti da essa patiti, patrimoniali e non, questi ultimi oltretutto personalizzati per le straordinarie conseguenze negative derivate alla vita della ragazza da tale spiacevole episodio.